Milan Skriniar
Calciomercato Inter

Inter, Skriniar unica nota negativa contro il Gladbach. A gennaio può partire

Skrinair è stato il protagonista in negativo della vittoria dell’Inter in Germania. A gennaio non si esclude la cessione per fare cassa

Vittoria importantissima per l’Inter in Champions League sul campo Mochengladbach. Una grande prestazione da parte della squadra di Antonio Conte, in cui spiccano il solito Lukaku e l’insolito Darmian, ma continua a non convincere Milan Skriniar. Il centrale nerazzurro non garantisce più la sicurezza che lo contraddistingueva nelle stagioni passate ed ha evidenti colpe sul gol del pareggio di Pléa prima dell’intervallo. Non avendo mai trovato il feeling giusto con la difesa a tre di Conte, a gennaio può lasciare l’Inter per fare cassa.

Ennesima prestazione insufficiente in Champions League

Il gol dell’1-1 del Mochengladbach arriva proprio sul finire di primo tempo e taglia le gambe all’Inter. Per sua fortuna però la squadra meneghina può contare su un Lukaku in grande forma, risultato devastante ai fini del risultato. Il pareggio di Pléa poteva cambiare decisamente la gara ed è nato da una lacuna difensiva imperdonabile di Skriniar. Lo slovacco è rientrato infatti anzitempo negli spogliatoi lasciando l’attaccante avversario libero di staccare di testa e insaccare indisturbatamente alle spalle di Handanovic. Un errore che, in caso di mancata vittoria, sarebbe costato caro ai nerazzurri, soprattutto in ottica qualificazione agli ottavi di finale. Disattenzione a parte, Skriniar ha mostrato per l’intera partita un atteggiamento non degno delle sue migliori prestazioni, dando continuità al suo complicato periodo di forma.

Quella contro il Mochengladbach non è stata l’unica partita negativa giocata da Skriniar in questa edizione della Champions League. Nella sconfitta a San Siro contro il Real Madrid il difensore, seppur incolpevole su entrambi i gol subiti dall’Inter, ha commesso significativi errori in fase di impostazione, confermando ancora una volta di non essersi pienamente adattato alla difesa a tre messa in campo da Antonio Conte.

L’Inter pensa alla cessione già a gennaio

L’attitudine di Skriniar e il suo mettersi a disposizione della squadra non sono mai state messe in discussione in casa Inter. Se si vuole giocare in un certo modo però lo slovacco potrebbe perdere il posto nell’undici titolare di Antonio Conte. Nel ruolo di terzo difensore di destra ha sempre ben figurato Danilo D’Ambrosio, sicuramente più adatto a giocare in una linea a tre. Relegare Skriniar in panchina non farebbe però bene al giocatore, che è indubbiamente un elemento dalle spiccate doti difensive. Per questo motivo l’ex Sampdoria potrebbe diventare nella prossima sessione invernale un importante uomo mercato per l’Inter.

Monetizzando a pieno la sua cessione il club di Suning potrebbe guadagnare un bel tesoretto da investire poi per l’acquisto di un centrocampista di livello internazionale. Il primo nome fra le richieste di Antonio Conte è sempre N’Golo Kanté, giocatore di grande qualità e in grado di far compiere all’Inter un notevole salto di qualità. Il centrocampista del Chelsea però è valutato 70 milioni dalla squadra londinese. Per arrivare a Kanté l’Inter dovrebbe quindi prima compiere un’importante cessione.

Su Skriniar ha messo da tempo gli occhi il Milan, volenteroso di regalare a Pioli un difensore importante per il suo reparto difensivo. Difficile però pensare che l’Inter venda uno dei suoi pezzi pregiati ai rivali di sempre rossoneri. Più probabile quindi una cessione all’estero, con PSG e Barcellona che fiutano il grande colpo già a gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *