Milan Skriniar Inter
Calciomercato Inter

Calciomercato Inter, due colpi a gennaio per vincere subito

La dirigenza dell’Inter prepara il terreno per due acquisti. Le cessioni finanzieranno il mercato di gennaio: occhi su De Paul, Giroud e Milik

Dopo aver ritrovato la vittoria in Champions League, l’Inter sembra aver ritrovato anche la convinzione dello scorso anno. Le vittorie contro Sassuolo e Borussia Mönchengladbach hanno riacceso l’entusiasmo dei tifosi, ma hanno ridato soprattutto credito al lavoro di Antonio Conte. Il tecnico ha dimostrato con i fatti che l’Inter ha certamente un’ottima rosa, ma con le parole ha fatto capire che per essere vincenti c’è ancora bisogno di qualche miglioramento.

Le dichiarazioni di Conte non arrivano casualmente, ad un mese dall’inizio del mercato. Il tecnico sa di aver bisogno di una mezzala di qualità e di un vice-Lukaku. Ma, come ha ribadito più volte Marotta, prima di acquistare l’Inter ha bisogno di vendere. E in quest’ottica, saranno decisive alcune cessioni per i colpi di gennaio.

Due colpi a gennaio: De Paul in cima alla lista e poi un attaccante

L’Inter si sta muovendo in anticipo su più fronti e dopo i numerosi corteggiamenti del passato, vuole affondare il primo colpo. Rodrigo De Paul si trova in cima alla lista dei desideri di Conte e Marotta. L’ad nerazzurro Beppe Marotta ha riattivato un canale diretto con l’Udinese e sta cercando di capire quali siano i margini di trattativa. Non è facile però trovare l’intesa con i friulani per due motivi: il calciatore è un elemento fondamentale per la salvezza dell’Udinese e inoltre la sua valutazione si aggirerebbe intorno ai 30 milioni.

Per Conte, De Paul sarebbe un profilo perfetto per completare il centrocampo. La partenza ormai quasi certa di Eriksen, lascerebbe vuoto il posto di mezzala di qualità. Il calciatore argentino è il sostituto ideale di Eriksen: dotato di grande tecnica, ma anche di maggiore mobilità rispetto al danese, può giocare in tutti i ruoli del centrocampo.

Per rinforzarsi invece in attacco, Conte ha chiesto un vice-Lukaku. Le prestazioni del giovane Pinamonti non hanno convinto il tecnico, che preferisce un giocatore già pronto. Giroud resta tra i preferiti di Conte, che lo conosce dai tempi del Chelsea, ma Lampard non vuole cederlo facilmente. Salgono invece le quotazioni di Milik, ormai scaricato dal Napoli ma De Laurentiis chiede troppo per liberarlo. Nelle ultime ore, sembra ritornare di moda l’interessamento per Mario Mandzukic: il croato svincolato rappresenta un’alternativa a Giroud e Milik, e dato il costo zero dell’operazione non è da sottovalutare.

Prima le cessioni: Eriksen ai saluti, ma non solo

Il passaggio del turno in Champions League aiuterebbe le casse dell’Inter, ma il premio qualificazione potrebbe non bastare. Senza una cessione importante, i nerazzurri non posso affondare i colpi in entrata. Il nome ovviamente più accreditato alla partenza è quello di Eriksen. Sebbene la dirigenza dell’Inter ha ribadito più volte l’intenzione a non cedere il danese, ora  le cose potrebbero cambiare, con il danese che potrebbe anche partire in prestito.

L’addio di Eriksen sembra ormai scontato, ma potrebbe non essere l’unico. Secondo quanto riportato dal giornale inglese The Sun, José Mourinho vuole un difensore e il Tottenham è pronto a presentare all’Inter un’offerta da 50 milioni di euro per Milan Skriniar. Durante l’ultima sessione di mercato, il difensore sloveno aveva dato l’ok al suo trasferimento, ma le due società non avevano trovato l’accordo per il cartellino. Ora, dopo le ultime prestazioni negative, Skriniar non è più considerato incedibile da Conte e dalla società. Con un’offerta così importante, potrebbe essere lui il sacrificio necessario per finanziare gli altri colpi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *