Inter Antonio Conte
Serie A

Verso Inter-Torino: Conte valuta gli uomini da schierare

Conte ha già la testa alla prossima giornata di Serie A, con la sua Inter che dovrà sfidare al Meazza il Torino, in una gara da vincere assolutamente

La sosta per le nazionali non si è ancora conclusa ma Conte sta già pensando alla formazione da schierare domenica 22 novembre contro il Torino. I nerazzurri hanno bisogno disperatamente di punti, visto che l’ultima vittoria è quella datata 24 ottobre a Marassi contro il Genoa. Da lì in avanti, l’Inter ha racimolato solo tre pareggi contro Parma, Atalanta e Shakhtar Donetsk e una sconfitta subita contro il Real Madrid. Un mese, dunque, da incubo per la Beneamata, che adesso dovrà assolutamente cambiare marcia, in modo da concludere al meglio il prossimo tour de force con ben 10 partite nell’arco di soli 30 giorni.

Inter alle prese con infortuni e positivi al coronavirus

In vista del match contro il Torino, mister Conte dovrebbe recuperare Gagliardini, il cui tampone rapido ha dato esito negativo (il centrocampista era rientrato a Milano, dopo la convocazione in nazionale, per esito dubbio del tampone). Alla negatività dell’ex Atalanta, però, si contrappone la positività di Brozovic, riscontrata durante il ritiro con la nazionale croata e quella del serbo Kolarov. Attesa, infine, anche per la negatività di Padelli.

Quanto ai possibili assenti per infortunio, è da monitorare la condizione di Pinamonti. L’attaccante dell’under 21 − andato peraltro in rete nel match vinto dagli “azzurrini” contro il Lussemburgo − ha rimediato una botta alla caviglia destra. In attesa di recupero Sensi, che nei prossimi giorni dovrebbe intensificare il carico degli allenamenti. Allarme, invece, rientrato per Hakimi, vittima di un brutto scontro di gioco in nazionale

La possibile Inter anti-Torino

Per il match contro i granata, il 3-5-2 di Conte dovrebbe essere composto dal capitano Handanovic tra i pali, con pacchetto arretrato formato da Skriniar, de Vrij e Bastoni. In centrocampo, possibile titolarità per Hakimi, cosi come per Barella, Vidal e Young.

Sulla trequarti, solito dilemma Eriksen. Il danese, un altro giocatore quando indossa la maglia della Danimarca, potrebbe essere scalzato da Gagliardini, con possibile avanzamento di uno tra Barella o Vidal sulla linea della trequarti. In avanti, a meno di clamorosi scenari si rivedrà la “Lu-La” composta da Lukaku e Lautaro, con l’obiettivo di ritrovare lo smalto dei tempi migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *