Giroud Chelsea
Calciomercato Inter

Calciomercato Inter, Giroud opzione concreta per l’attacco nerazzurro

Pinamonti ancora troppo acerbo e Sanchez continuamente ai box, l’Inter è alla ricerca di un attaccante per gennaio. Il giusto rinforzo può essere Giroud, autore di una doppietta in nazionale

Non è la prima volta che il nome di Olivier Giroud viene accostato all’Inter. L’attaccante del Chelsea era stato vicino a vestire la maglia nerazzurra già lo scorso gennaio, quando la trattativa alla fine sfumò per questione di dettagli. Il club londinese ha così esercitato il rinnovo automatico del contratto di Giroud, in scadenza a giugno 2021. Il giocatore, fresco di doppietta con la Francia nell’ultima partita contro la Svezia, non sta però trovando molto spazio nella squadra di Lampard, anche per via della parecchia concorrenza nel reparto offensivo. Situazione differente invece per Antonio Conte: con l’ennesimo infortunio di Sanchez, è Pinamonti al momento l’unica alternativa alla coppia Lukaku-Lautaro in attacco. Urgono dunque rinforzi per i nerazzurri: Giroud è il primo nome sul taccuino di Beppe Marotta.

Emergenza in attacco, Conte lancia un SOS

La sosta nazionali è costata ad Antonio Conte l’ennesimo infortunio muscolare di Alexis Sanchez, oltre ai casi di positività al Covid-19 di Kolarov e Brozovic. Se negli altri reparti l’allenatore nerazzurro può contare su un buon numero di alternative, è in quello offensivo che sorgono dei problemi.

Con Sanchez tartassato dagli infortuni e costretto nuovamente a fermarsi, è Pinamonti al momento l’unico che può dar respiro alla coppia titolare composta da Lukaku e Lautaro Martinez. Il giovane attaccante non sembra ancora in grado di reggere il peso di un attacco importante come quello dell’Inter, tant’è che Antonio Conte gli ha addirittura preferito un esterno come Perisic nelle sue gerarchie offensive. Pinamonti (in gol tra l’altro nell’ultima partita con l’Under 21), può sicuramente far ben sperare per il futuro, ma non ha ancora l’esperienza necessaria per affrontare impegni importanti come quelli che attendono l’Inter.

Esperienza che non manca affatto invece ad Olivier Giroud. L’attaccante del Chelsea nel suo palmarès può infatti vantare l’Europa League vinta col Chelsea nel 2019, ma soprattutto il mondiale del 2018 conquistato con la Francia. Un giocatore quindi che di partite importanti ne ha giocate eccome. Chissà che non possa giocarne anche con la maglia nerazzurra.

La trattativa può sbloccarsi già a partire da gennaio. Il francese è stato utilizzato da Lampard solo 4 volte (per giunta da subentrato) in questo avvio di stagione. Con soli 60′ giocati tra campionato e Champions League, è al momento la terza scelta in attacco nel Chelsea, dietro a Werner e Abraham. Il suo contratto inoltre è in scadenza per il prossimo giugno. Giroud può essere dunque il rinforzo low cost atteso da Conte per la prossima sessione di mercato.

Un campione del mondo per l’Inter

La doppietta messa a segno da Giroud contro la Svezia impreziosisce ancor di più i suoi numeri. Sono 44 infatti le reti complessive con la maglia della Nazionale francese. Seppur senza segnare alcun gol, è stato l’attaccante titolare della Francia per l’intera competizione mondiale nel 2018. Il suo lavoro per i compagni è stato comunque molto importante per permettere a Les Bleus di conquistare la prestigiosa coppa del mondo.

Statistiche importanti per Giroud non solo in nazionale. Nel Mondiale vinto con la Francia non è mai riuscito ad andare in gol, ma ha conquistato l’Europa League con il Chelsea da capocannoniere della competizione. Sono state 11 le marcature in quell’occasione, tra cui il gol che ha sbloccato la finale contro l’Arsenal, vinta poi per 4-1. L’attaccante transalpino ha vinto da miglior realizzatore (21 gol) anche un campionato francese. Era il 2012 e Giroud guidava l’attacco del Montpellier.

Un vero bomber di razza dunque, capace di trovare il gol anche partendo da subentrato. Degli 8 gol realizzati in 18 presenze in Premier League lo scorso anno, 7 sono infatti arrivati dalla panchina . Tutti gol pesanti e segnati nei minuti finali, o come si dice di questi i tempi in “zona Caicedo”.

Giroud ha dimostrato di essere quindi una risorsa fondamentale per sbloccare il risultato a gara in corso. Si candida così ad essere l’uomo ideale per Conte, in grado di risolvere partite difficili ma soprattutto i problemi che perseguitano l’attacco nerazzurro. L’allenatore confida così di poterlo avere nella sua squadra per la seconda parte di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *