Antonio Conte allenatore Inter
Conferenze

Inter-Napoli, Conte: “Avversario forte. Lukaku può migliorare”

Antonio Conte ha parlato alla vigilia del match contro il Napoli: complimenti per il Napoli e carezze per Lukaku, che può ancora crescere

A due giornate dalla fine l’Inter ha comodamente raggiunto la Champions League e Conte può tirare un sospiro di sollievo. La strada da fare è ancora tanta, con l’Europa League che sta per ritornare ad agosto. Il tecnico salentino ha però approfittato per fare un primo bilancio sulla stagione ancora in corso. Nella consueta conferenza della vigilia della gara contro il Napoli, ha fatto i complimenti alla squadra di Gattuso che ha le carte per mettere in difficoltà la sua Inter, poi ha ha confermato che Stefano Sensi rimarrà fuori almeno fino a fine campionato.

Napoli avversario ostico

Inter e Napoli in questa stagione si sono già affrontate in altre tre occasioni, con le due sfide di Coppa Italia. Antonio Conte rispetta molto la squadra allenata da Gattuso e non vuole che i suoi abbassino la guardia: “Stiamo parlando comunque di una squadra molto forte, che negli anni è sempre stata lì a cercare di dare fastidio a chi poi ha vinto lo Scudetto. Una squadra con una buonissima rosa, si sono rinforzati molto. E hanno vinto la Coppa Italia”. Conte è un allenatore che vuole sempre il massimo dalla sua squadra, e anche in questo caso prima di pensare all’Europa League vuole chiudere al meglio il campionato.

Sensi fuori per le ultime due di Serie A

La situazione in casa Inter non è delle più rosee: Gagliardini sarà assente per squalifica, Barella rientrerà dal turno di stop mentre Stefano Sensi è destinato a non rientrare entro la fine del campionato. Antonio Conte appare rammaricato e sottolinea come quest’anno la situazione infortuni a centrocampo sia stata sfortunata: A centrocampo quest’anno è accaduto che il recupero di un calciatore coincideva con l’assenza di un altro. Sensi sta facendo dei progressi, ma è difficile fare oggi delle previsioni o delle stime sul suo rientro. Fino al termine della settimana, e quindi del campionato, non si allenerà con noi”. Conte ci tiene molto al giovane azzurro: “L’importante è che il ragazzo stia bene e che si possa buttare alle spalle questa annata che è stata molto sfortunata per lui e penalizzante per noi”.

Lukaku può crescere ancora

Romelu Lukaku dopo essere stato un po’ criticato all’inizio dell’avventura a Milano si è preso la fiducia di tutti e adesso è al centro dei riflettori. Antonio Conte è contento del rendimento del proprio centravanti, ma secondo lui può ancora migliorare: Ha margini di miglioramento. In alcune situazioni di gioco può e deve migliorare. Stiamo parlando, come ho detto dopo il match, di un calciatore atipico. Perché nonostante la sua stazza, la sua forza, la sua altezza e il suo essere un riferimento in avanti, è anche un giocatore veloce, che con campo da percorrere ha la capacità atletica per realizzare questo tipo di gol. Sta sempre a lui, a ogni calciatore, la voglia di migliorare“. Per il tecnico salentino è importante che tutti abbiano la voglia di migliorarsi: “Lui ha dei margini, ma è importante che ognuno di noi abbia quella voglia e quella fame di alzare il proprio livello e di crescere sempre di più“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *