Esultanza giocatori Inter-Brescia
Serie A

Inter-Brescia 6-0, i nerazzurri ritrovano gioco e speranza per il rush finale

Vittoria tennistica per l’Inter in casa contro il Brescia. Il 6-0 permette ai nerazzurri di rimanere in scia a Juventus e Lazio, anche se la distanza resta invariata

Il secondo giorno della 29^ giornata di campionato vede di fronte Inter e Brescia in uno stadio Meazza vuoto. Il match finisce con la vittoria dei nerazzurri per 6-0 che grazie a questi tre punti riescono a tenere la scia delle prime due della classe, già vincitrici negli anticipi di ieri. La squadra di Conte è sempre stata padrona dell’incontro, dopo aver avuto un sussulto all’inizio è subito riuscita a trovare il vantaggio e ad incrementarlo. Il Brescia resta inchiodato all’ultimo posto e vede sempre più diminuire le proprie speranze di giocare in Serie A anche nella prossima stagione.

La partita inizia con il Brescia subito pericoloso al 3′ con Donnarumma che servito da Tonali centra in pieno la traversa dal limite dell’area di rigore. L’Inter reagisce subito e trova il gol al 5′ quando Sanchez trova Young che con un preciso tiro trova l’angolo basso della porta avversaria, per l’1-0 nerazzurro. La squadra di Conte continua a spingere e al 19′ Moses servito in profondità viene steso in area da Mateju e l’arbitro Manganiello non può far altro che assegnare il rigore. Sul dischetto va Sanchez che mette in rete il gol del raddoppio. Al 37′ Gagliardini vicinissimo al gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo, trova prontissimo il portiere avversario che riesce a respingere sulla linea il colpo di testa. L’Inter trova il terzo gol al 45′ con D’Ambrosio che mette in rete un assist perfetto di Young. Prima della fine del tempo altra occasione nerazzurra in contropiede per Lautaro, al 47′ viene servito da Borja Valero ma sulla sua strada trova un bravo Joronen che riesce ad impedire un passivo ancora più pesante.

Il secondo tempo parte con un brivido per i nerazzurri, al 46′ Young salva in scivolata e impedisce a Sabelli di spingere in porta da pochi centimetri. Al 49′ bellissima triangolazione al limite dell’area tra Gagliardini, Borja Valero e Lautaro che si gira in un fazzoletto ma manda alto di poco sopra la traversa. L’Inter trova il quarto gol al 52′ con Gagliardini che insacca di testa una perfetta punizione di Sanchez. Gagliardini ci riprova al 57′ con un grande tiro da fuori area ma trova Joronen pronto che la manda in angolo. L’Inter non si ferma e va vicinissima al pokerissimo con Borja Valero al 60′ che non riesce ad indirizzare l’ennesimo preciso cross di Moses, e con lo stesso esterno nigeriano al 63′ che prova un lob sul secondo palo che esce di poco.  Al 66′ si fa rivedere il Brescia con Torregrossa che impegna Handanovic che però si fa trovare pronto. I nerazzurri si ributtano in avanti con Candreva che centra la traversa al 69′ con un tiro da fuori area. Nonostante il calo dell’intensità, l’Inter trova il quinto gol con Eriksen che all’84’ sfrutta una respinta corta del portiere avversario – dopo un tiro di Lukaku – spingendo la palla in rete. All’88’ Candeva si scrive all’elenco dei marcatori con un preciso tiro da fuori area che si insacca alla destra di Joronen. La partita termina con la rotonda vittoria interista per 6-0.

Il tabellino di Inter-Brescia 6-0

Inter (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij (46′ Ranocchia), Bastoni; Moses (67′ Candreva), Gagliardini (67′ Eriksen), Borja Valero, Barella (59′ Agoumè), Young; Sanchez, Lautaro Martinez (67′ Lukaku). All. Conte

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli (59′ Mangraviti), Papetti, Mateju, Semprini; Skrabb (46′ Bjarnason), Tonali, Dessena (82′ Ghezzi); Zmrhal (59′ Spalek), Ayé; Donnarumma (46′ Torregrossa). All. Lopez

MARCATORI: Young al 5′, rig. Sanchez al 20′, D’Ambrosio al 45′, Gagliardini al 52′, Eriksen all’84’, Candreva all’88’.

ASSIST: Sanchez, Young, Sanchez, Eriksen (I)

AMMONITI: de Vrij, Agoumè (I); Mateju, Semprini (B)

ESPULSI: –

NOTE: –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *