Ginter Gladbach
Calciomercato Inter

Chi è Matthias Ginter, duttile difensore tedesco che piace all’Inter

I nerazzurri sono alla ricerca di giocatori di livello, soprattutto nel reparto difensivo. Il tedesco ha colpito la società per esperienza e duttilità

Negli ultimi giorni è arrivato un nome nuovo sul taccuino di Marotta. Si tratta del difensore tedesco Matthias Ginter, attualmente in forza al Borussia Monchengladbach. Vista la difficoltà riscontrata per chiudere velocemente l’affare Kumbulla – anche per il concomitante interesse della Lazio – l’Inter inizia a pensare seriamente ad altri giocatori.

La valutazione del tedesco si aggira intorno ai 30/40 milioni di euro, ma in questo caso ci sarebbe la certezza di prendere un giocatore di comprovata esperienza – nonostante i 26 anni – e che si adatta molto bene a ricoprire almeno due ruoli nello scacchiere tattico di Conte.

Chi è Matthias Ginter

Matthias Ginter è un difensore nato il 19 gennaio 1994 a Friburgo. Inizia a giocare come trequartista, ma nelle giovanili del Friburgo – squadra con la quale esordisce anche in Bundesliga a 18 anni – diventa difensore centrale. Tre stagioni dopo, all’età di 20 anni, si trasferisce al Borussia Dortmund per 10 milioni di euro.

Qui si migliora sotto la guida di Klopp durante il primo anno, ma è dalla seconda stagione con Tuchel che inizia a trovare più spazio e a diventare un titolare quasi fisso della squadra. Nell’estate del 2017 viene ceduto al Gladbach per una cifra vicina ai 17 milioni di euro.

Dopo la trafila nelle selezioni giovanili, ha esordito con la maglia della nazionale maggiore il 5 marzo 2014 nell’amichevole contro il Cile. È stato convocato dal ct Low per il Campionato Mondiale 2014, poi vinto dalla selezione tedesca, ma Ginter – appena 20enne – non scende in campo nemmeno per un minuto. In totale ha collezionato 29 presenze e una rete segnata contro l’Azerbaigian nell’ottobre 2017. Ha inoltre giocato anche nella nazionale olimpica in occasione dei Giochi olimpici 2016, portando a casa la medaglia d’argento.

Matthias Ginter: ruolo e statistiche

Forte fisicamente – essendo alto 191 cm – è abile nel gioco aereo e molto bravo anche in marcatura. Grazie alla sua duttilità tattica e alle abilità tecniche ha ricoperto in carriera vari ruoli. Ha giocato quasi sempre da difensore centrale, ma in alcune occasioni ha ricoperto anche il ruolo di terzino destro e addirittura di mediano davanti alla difesa.

Ginter nelle tre stagioni disputate con la maglia del Friburgo ha collezionato 81 presenze con cinque gol segnati, tra campionato, coppa nazionale ed Europa League. Col passaggio al Dortmund arriva anche il primo titolo, in occasione della prima partita ufficiale: vince la Supercoppa Tedesca sconfiggendo 2-0 in finale il Bayern Monaco.

La prima stagione in giallonero si conclude con 22 presenze e zero gol, e con un anonimo settimo posto in campionato. Nell’estate del 2015 Tuchel rileva Klopp in panchina, e Ginter viene utilizzato quasi prevalentemente come terzino destro con ottimi risultati. Infatti conclude l’annata con 10 assist e quattro gol in 40 presenze totali. Il 2016/17 è l’ultimo anno con la maglia del Dortmund, e nonostante le 42 presenze non riesce a trovare nessun gol e nessun assist.

Il passaggio al Borussia Monchengladbach corrisponde ad una nuova rinascita di Ginter, che nelle 37 presenze stagionali mette a segno cinque reti. Diventa un punto di riferimento della squadra tedesca e ritorna a giocare da centrale difensivo. Nelle due annate successive ha messo insieme altre 75 presenze con 3 gol.

Come giocherebbe l’Inter con Ginter

La probabile fine del rapporto con Godin a fine anno, porta l’Inter a dover trovare un difensore adatto a giocare in una difesa a tre che possa dare sicurezza e affidabilità quando chiamato in causa nelle rotazioni difensive. Conte, ultimamente, sta molto apprezzando la duttilità di D’Ambrosio – che può giocare da centrale e da esterno nel 3-5-2 – e vorrebbe un giocatore con queste caratteristiche abbinate ad esperienza in campo internazionale. La società nerazzurra quindi anche in considerazione delle difficoltà riscontrate nell’operazione Kumbulla hanno iniziato a sondare il terreno per Ginter, che sembra aver apprezzato l’interessamento. Il tedesco si adatterebbe sia a prendere il posto di uno dei due centrali laterali – anche se è destro quindi preferirebbe giocare come centrale di destra – che come possibile sostituto di Hakimi sulla fascia qualora nel corso della partita si rendano necessari altri cambi.

3-4-1-2: Handanovic; Skriniar (GINTER), de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Young; Eriksen; Lautaro, Lukaku

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *