Sanchez Verona-Inter
Calciomercato Inter

Calciomercato Inter, Sanchez è la priorità in attacco

L’Inter ha deciso di puntare su Sanchez anche nella prossima stagione trovando un accordo con il cileno. Va superato il muro del Manchester

Un amore sbocciato tardi che rischia però di finire presto. È quello tra Sanchez e l’Inter che vorrebbero entrambi continuare la loro avventura insieme anche per la prossima stagione ma la trattativa con il Manchester United non è affatto semplice. Gli inglesi non hanno intenzione di prolungare il prestito anche per l’Europa League per paura di incontrarlo in finale però non abbassano le loro pretese per la cessione definitiva.

Le richieste del Manchester United

L’Inter non ha le risorse economiche per potersi permettere un calciatore da 12 milioni l’anno come Sanchez, per questo il cileno ha deciso di ridursi l’ingaggio con un contratto di tre anni su cui verrebbero spalmati i 24 milioni che percepirebbe a Manchester negli ultimi due anni dell’accordo. Inoltre, con il Decreto Crescita i nerazzurri risparmierebbero a livello di tassazione.

Vanno però convinti i Red Devils: gli inglesi non hanno alcuna intenzione di lasciare il calciatore in prestito per un’altra stagione a Milano e quindi vorrebbe cedere il cartellino del cileno. L’Inter punta a prenderlo gratuitamente poiché toglierebbe un peso a livello di ingaggio agli inglesi ma il Manchester vuole 15 milioni per venderlo. Le posizioni sono abbastanza rigide, soprattutto quella dei Red Devils però la volontà del giocatore sarà determinante.

La stagione di Sanchez

Arrivato negli ultimi giorni di mercato, sembrava preso solo per fare numero in un attacco in cui mancavano le riserve. Poi si infortuna tre mesi al tendine peroneo tornando a gennaio ma il coronavirus ha sospeso il campionato quindi Sanchez non è mai riuscito ad entrare in forma a causa delle ripetute interruzioni. Con la ripartenza del campionato, Lautaro sembrava non essere in condizione e quindi Conte ha iniziato a schierare il cileno dandogli molte soddisfazioni: sette assist e tre reti in 11 partite. Questo ottimo momento ha convinto il mister nerazzurro a confermarlo per la prossima stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *