Antonio Conte Inter
Interviste

Inter-Sampdoria, Conte: “Soddisfatto dei ragazzi. Ci restano 12 finali”

Le parole di Antonio Conte dopo la vittoria contro la Sampdoria: “La partita andava chiusa prima. Vogliamo giocarci le nostre carte, non possiamo più sbagliare”

Dopo oltre 100 giorni dall’ultimo match giocato in casa – 27 febbraio, Inter-Ludogorets – l’Inter torna a San Siro per giocare il recupero della 25^ giornata di Serie A contro la Sampdoria. Una vittoria per 2-1 grazie alle reti di Lukaku e Lautaro Martinez che porta i nerazzurri a -5 dalla Lazio in classifica e -6 dalla Juventus capolista.

Una ripartenza positiva per i nerazzurri. Nel post-partita è intervenuto il Mister Antonio Conte: “Avremmo dovuto chiudere prima la partita. Anche con il Napoli abbiamo creato tanto, poi è finita 1-1 per un errore. Oggi abbiamo avuto tantissime occasioni ma non abbiamo messo in cassaforte la vittoria, dobbiamo essere più cinici”.

Ci restano dodici partite e non avremo spazio per sbagliare perché dobbiamo rincorrere. Anche all’inizio del secondo tempo abbiamo avuto due occasioni clamorose per andare sul 3-0, invece abbiamo preso gol su calcio d’angolo. Abbiamo lavorato tanto, dal punto di vista tattico e fisico e vogliamo giocarci le nostre carte. Mi auguro che le partite come quella di stasera, così come la semifinale di Napoli, ci facciano capire dove abbiamo sbagliato e ci facciano crescere. Se vogliamo ambire ad alzare trofei, dobbiamo essere più cattivi sportivamente parlando”.

“Sono comunque soddisfatto dei ragazzi perché hanno fatto bene, ma se vogliamo fare qualcosa di straordinario dobbiamo essere ancora più determinati, sia in fase di possesso, sia quando hanno la palla gli avversari. Ho comunque grande fiducia nei miei ragazzi, ma è naturale ci siano degli step da fare. Vogliamo dare fastidio fino alla fine a Lazio e Juventus, stiamo lavorando per costruire una mentalità vincente quindi non dobbiamo preluderci degli obiettivi. Dispiace perché avremmo meritato di più anche in Coppa Italia. Ora ci restano dodici partite in cui dobbiamo dare la vita e arrivare a fine stagione senza rimpianti”. 

Leggi anche: le pagelle di Inter-Sampdoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *