Federico Chiesa Fiorentina
Calciomercato Inter

Calciomercato Inter, Chiesa torna nel mirino di Conte

Dopo le parole di Commisso, Federico Chiesa torna a far parlare di sé sul mercato e l’Inter tentare il colpo. Marotta dubbioso

“Chiesa se vuole partire, può andare”. Questa è la dichiarazione del presidente della Fiorentina Commisso che mette sul mercato uno dei suoi talenti più cristallini, ovvero Federico Chiesa. Il calciatore classe ’97 è seguito da molte squadre ma lui vorrebbe rimanere in Italia, per questo Inter e Juventus sarebbero le opzioni più attuabili. Il club viola non vuole però svendere il suo giocatore e quindi la valutazione è di circa 70 milioni.

Chiesa all’Inter: i dubbi di Marotta

Chiesa è molto apprezzato da Antonio Conte che ha cercato di prenderlo già questa estate, ma senza successo. Commisso ha provato a trattenerlo con un rinnovo di contratto – in scadenza nel 2022 – che per ora il ragazzo rifiuta, quindi sa che questa sessione di mercato può essere quella giusta per ricavare un bel guadagno dalla sua cessione. Marotta però non è convinto: innanzitutto il ruolo di Chiesa non si sposa alla perfezione con il modulo di Conte e inoltre vede troppo alta la cifra proposta da Commisso. Nonostante la giovane età, Chiesa ha già superato abbondantemente quota 100 presenze in Serie A con 21 gol e 18 assist. Questi numeri confermano la grande maturità e giustificano il suo valore.

In questi giorni Marotta ha tentato una mediazione inserendo nella trattativa Nainggolan o Dalbert, entrambi rifiutati. Il club viola non vuole contropartite tecniche ma solo cash che andrà a reinvestire per migliorare la squadra. L’unico modo per poter pagare il prezzo definito dalla Fiorentina è la cessione di Lautaro Martinez al Barcellona per la clausola di 111 milioni, in quel caso l’Inter avrebbe i soldi per andare sul mercato e tentare di arrivare a Chiesa.

Il duello con la Juventus

Il giocatore della Fiorentina è nelle mire anche della Juventus che non ha mai smesso di seguirlo. A differenza dell’Inter, il suo ruolo di ala è perfetto per il 4-3-3 di Maurizio Sarri e i rapporti tra i due club sono buoni per quanto riguarda l’aspetto del calciomercato. L’ultimo affare importante fu il passaggio di tre anni fa di Bernardeschi in bianconero per 40 milioni e Commisso non ha mai posto il veto sulla cessione di Chiesa alla Juventus, basta che proponga la cifra stabilita.

L’Inter mantiene però un piccolo vantaggio sulla rivale bianconera: avendo già ufficializzato la cessione di Mauro Icardi al Psg per 50 milioni di euro più 8 di bonus, si ritrova in casa un tesoretto da poter sfruttare in qualsiasi momento. A differenza della Juventus, che invece dovrebbe pensare anche a vendere qualche esubero.

Come giocherebbe l’Inter con Chiesa

Nell’attuale modulo, Chiesa potrebbe giocare come esterno nei cinque di centrocampo ma non ha le caratteristiche che cerca il mister nerazzurro per quel tipo di ruolo. Quindi, presupponendo l’addio di Lautaro, potrebbe giocare in attacco con Lukaku o l’Inter potrebbe trasformarsi in un 3-4-3, il sistema di gioco che utilizzava Conte al Chelsea.

3-5-2: Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Brozovic, Eriksen, Young; Lukaku, CHIESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *