pogba manchester united
Calciomercato Inter

Inter, testa a testa con la Juventus per Paul Pogba

L’Inter fa sul serio, interesse reale per il centrocampista del Manchester United. Marotta lancia la sfida a Juventus e Real Madrid

Il nome di Pogba sta iniziando a circolare sempre con più forza negli ambienti vicino all’Inter. Il centrocampista del Manchester United è in rotta ormai da mesi con il club guidato da Solskjaer, e un ritorno in Serie A – un campionato che conosce e che ha già fatto bene – stuzzica la fantasia del francese. Ci sono però due insidie su questa possibile trattativa: la potenziale cifra monstre del trasferimento e la forte concorrenza di Juventus e Real Madrid.

Pogba all’Inter: le cifre

Il centrocampista della nazionale francese percepisce al momento uno stipendio di 14 milioni di euro più bonus, cifra attualmente fuori portata dal club nerazzurro, dove lo stipendio più alto è rappresentato dai 7,5 milioni percepiti da Lukaku e Eriksen. Pogba dovrebbe quindi accettare una decurtazione importante, anche se l’Inter potrebbe trarre vantaggio dai sgravi fiscali previsti dal “decreto crescita” per i lavoratori stranieri. Dopo essere stato acquistato dalla Juventus per 105 milioni di euro nell’estate del 2016, con l’emergenza coronavirus il cartellino del “Polpo” potrebbe ridursi fino a 70 milioni di euro – contro una richiesta di oltre 120 milioni prima della crisi – ma Marotta potrebbe contare su un bel gruzzolo proveniente dalle possibili cessioni di Icardi, Perisic e Nainggolan. La minaccia più seria è però rappresentata da Juventus e Real Madrid, che seguono il calciatore da diversi mesi. In particolare la squadra spagnola sembrerebbe voler rivoluzionare il reparto mediano, mettendo Pogba al centro di esso.

I numeri di Pogba: dalla stagione deludente al Manchester United all’epopea bianconera

Che qualcosa tra Pogba e l’ambiente Red Devils si sia rotto lo dimostrano i numeri: dopo una stagione 2018/19 da protagonista con 16 gol e 11 assist in 47 presente, quest’anno sono appena 520 i minuti giocati in Premier League, distribuiti su sette presenze, a cui si aggiunge un’apparizione in EFL Cup. Ufficialmente la causa di questo poco minutaggio sono i problemi alla caviglia che lo perseguitano ormai da settembre scorso, ma non si sono risparmiate le schermaglia tra Raiola – suo agente – e la dirigenza del Manchester United in questi mesi. Una situazione poco felice per Pogba, che potrebbe rivitalizzarsi con un ritorno in Serie A dove ha incantato con la maglia della Juventus collezionando 34 gol e 40 assist in 178 presenze distribuite in quattro anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *