Triplete Inter
Curiosità

I giocatori più vincenti della storia dell’Inter

La classifica dei calciatori che hanno vinto più trofei con la maglia dell’Inter, dove gli eroi del Triplete la fanno da padrone

Nella sua lunghissima storia, l’Inter ha messo insieme un palmares invidiabile che la rende una delle squadre più vittoriose d’Italia. Dietro questi successi, però, emerge l’impegno e il sacrificio di tanti uomini: presidenti, allenatori e soprattutto giocatori che hanno messo tutte le proprie forze al servizio della causa nerazzurra.

Dopo la Coppa UEFA conquistata nel 1998 ai danni della Lazio, tuttavia, qualcosa si spezza. L’unico trofeo italiano di Ronaldo e il primo a livello di club per Javier Zanetti rappresenta un viatico importantissimo per la storia nerazzurra, perché per più di sei anni non ne arriveranno altri. Ma dal 2005 in poi l’Inter si rifarà con gli interessi, per la gioia dei tifosi che raggiungerà il suo acme nella notte di Madrid del 22 maggio 2010. La notte del Triplete.

Sei anni di trionfi

Come l’araba fenice, infatti, la squadra nerazzurra dimostra di saper risorgere dalle sue ceneri nel 2005, nell’era pre-Calciopoli. Con l’arrivo di Roberto Mancini in panchina, l’Inter mette in bacheca un trofeo già alla prima stagione sotto la guida del tecnico jesino: è la Coppa Italia, la quarta per i milanesi, che tornano a vincerla a distanza di 23 anni dall’ultima volta.

Da quel momento seguiranno i sei anni più luminosi della storia nerazzurra dal punto di vista della continuità, con la squadra che trionfa sia in campo nazionale che internazionale per un totale di 15 trofei conquistati tra il 2005 e il 2011: cinque campionati, quattro Coppe Italia, quattro Supercoppe italiane, l’incredibile Champions League conquistata sotto la magistrale direzione di Mourinho a conclusione del Triplete e infine la Coppa del mondo per club, che rappresenta uno dei pochi ricordi positivi di Benitez alla guida dell’Inter. Il periodo magico della squadra si interrompe bruscamente il 29 maggio 2011 con la settima Coppa Italia della storia interista, vinta in finale contro il Palermo con Leonardo in panchina.

I protagonisti del “periodo d’oro”

Non è un caso, quindi, che i giocatori più vincenti della storia dell’Inter siano stati tutti protagonisti di questo “periodo d’oro”. Prendendo in considerazione soltanto coloro che hanno contribuito ad almeno 10 trofei della Beneamata, infatti, al gradino più basso di questa speciale classifica si trova il nome di Maicon Douglas Sisenando, meglio noto come Maicon, terzino destro completo capace di conquistare 11 titoli con la maglia dell’Inter. Arrivato nell’estate 2006, il brasiliano ha messo insieme 248 presenze e 20 gol, togliendosi anche lo sfizio di vincere l’Oscar del calcio AIC per il Miglior Gol, segnato contro la Juventus il 16 aprile 2010.

Come Maicon, anche altri giocatori si sono uniti quando il ciclo vincente era già iniziato o hanno lasciato la squadra prima che finisse: è il caso di un altro brasiliano, Julio Cesar, acquistato dall’Inter nel gennaio 2005. Il club di Moratti, però, avendo raggiunto il tetto massimo di extracomunitari tesserabili, lo ha fatto mettere sotto contratto dal Chievo – dove il portiere non disputa neanche una presenza – per poi riprenderlo in squadra in estate. In sei stagioni, Julio Cesar raccoglie 300 presenze in tutte le competizioni e 14 trofei totali. Oltre ai 10 rigori parati in campionato sui 26 fronteggiati, il portiere resta nel cuore dei tifosi per la grande prestazione offerta nella semifinale di ritorno della Champions League 2009/10 contro il Barcellona di Messi.

Un altro portiere vincente della storia nerazzurra è Francesco Toldo, con i suoi 12 trofei ottenuti in nove stagioni. Prelevato dalla Fiorentina nell’estate 2001 per 55 miliardi, Toldo è il portiere più costoso della storia dell’Inter e difende la porta della sua squadra in qualità di titolare per quattro stagioni consecutive, prima di perdere il posto in favore di Julio Cesar. Nell’estate 2010, dopo la conquista del Triplete e con solo tre presenze in stagione, si ritira dall’attività agonistica a 38 anni.

A proteggere l’Inter dagli attacchi avversari, per ben nove anni, è stato eretto un vero e proprio “muro”, Walter Samuel, che in classifica si ferma all’ottavo posto in virtù dei 13 trofei conquistati. Avrebbero potuto essere almeno 14, ma l’infortunio al ginocchio destro del 6 novembre 2010 lo ha tenuto fuori dai convocati per il Mondiale per club. Nel gruppetto dei giocatori con 15 titoli all’attivo, invece, figurano due storici centrocampisti come Cambiasso e Stankovic, due difensori arcigni del calibro di Cordoba e Materazzi e soprattutto Paolo Orlandoni, che ha il miglior rapporto trofei/presenze grazie alle sei apparizioni totali con la maglia dell’Inter.

Il giocatore più vincente in assoluto, però, è colui che detiene anche il record per il maggior numero di presenze della storia dell’Inter: Javier Zanetti, attuale vicepresidente del club e indimenticata bandiera nerazzurra. Tesserato nell’estate del 1995, la storia d’amore dell’argentino con l’Inter si protrae per ben 19 stagioni calcistiche, in cui arrivano la bellezza di 16 trofei prima di passare alla dirigenza del club.

Restano fuori da questa speciale classifica altri eroi del Triplete, come Cristian Chivu (nove trofei), ma anche tanti altri grandi giocatori che hanno fatto la storia nerazzurra come Giacinto Facchetti, Sandro Mazzola, Luisito Suarez e Mario Corso, capaci di vincere la Coppa dei Campioni e l’Intercontinentale per due anni consecutivi a metà anni ’60.

Classifica giocatori più vincenti storia Inter

10) Maicon (2006-2012): 11 trofei

9) Francesco Toldo (2001-2010): 12

8) Walter Samuel (2005-2014): 13

7) Julio Cesar (2005-2012): 14

6) Ivan Ramiro Cordoba (2000-2012): 15

5) Esteban Cambiasso (2004-2014): 15

4) Marco Materazzi (2001-2011): 15

3) Dejan Stankovic (2004-2013): 15

2) Paolo Orlandoni (1990-1991 / 2005-2012): 15

1) Javier Zanetti (1995-2014): 16

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *